I.A.O.M. AISeRCO for Kids – Osteopathic Clinic for Newborns and Children

/I.A.O.M. AISeRCO for Kids – Osteopathic Clinic for Newborns and Children
I.A.O.M. AISeRCO for Kids – Osteopathic Clinic for Newborns and Children 2017-06-23T14:27:20+00:00

IAOM AISeRCO Osteopatia Pedriatica Palermo

Osteopatia pedriatica palermo IAOM AISeRCO

 

IAOM AISeRCO è un punto di riferimento assoluto nell’Osteopatia Pedriatica a Palermo e in Siclilia.

L’osteopatia rappresenta una medicina complementare che si occupa principalmente dei problemi strutturali meccanici del corpo umano in ogni fascia di età. Partendo dall’analisi dell’apparato muscolo-scheletrico, si rivolge all’individuo nella sua globalità e utilizzando tecniche manipolative cerca il recupero dell’omeostasi verso l’autoguarigione. Il trattamento manipolativo osteopatico appare fondamentale per ripristinare la mobilità fisiologica intrinseca nell’organismo come strumento per influenzarne lo sviluppo.

I.A.O.M. AISeRCO for Kids – Osteopathic Clinic for Newborn and Children aiuta i vostri bambini a superare diversi problemi associati agli eventi pre-natali, perinatali e post natali.

Nell’ottica di una “care” sempre più attenta al benessere del neonato della diade madre-bambino, l’osteopatia, con le sue varie applicazioni, pone in essere trattamenti manipolativi a livello di sistema corporeo in sintonia con la tendenza del gentle handling, riportando il tutto alla fisiologia.

 

Dopo la nascita l’osteopata, tramite un’azione manuale dolce e naturale, ristabilisce quel rapporto tra strutture funzioni e fa si che l’equilibrio riprenda il sopravvento.

Nel periodo neonatale, la disfunzione somatica, ossia la componente accessibile alle mani dell’osteopata, che correla il fattore eziologico del disturbo clinico, è la conseguenza dell’evento parto.

L’applicazione dei principi dell’osteopatia nel fornire cure e assistenza ai bambini costituisce la base per correlare fisiologia, disfunzione o patologia alla necessità di un trattamento osteopatico.

I fattori di rischio prenatali e perinatali, che possono provocare disfunzioni somatiche, possono essere:

  • travaglio protratto superiore alle otto ore o inferiore alle due ore
  • età gestazionale inferiore a 34 settimane o maggiore a 41 settimane
  • presentazione anomala: facciale o podalica
  • condizioni materne capaci di influenzare negativamente il travaglio: sproporzione feto-pelvica, deformazioni vertebrali marcate, tensioni muscolari asimmetriche, diaframma poco mobile, stress
  • ostacoli artificiali: molte donne si trattengono dal partorire
  • pressioni esterne: Kristeller
  • pressioni esercitate direttamente sul bambino: applicazioni di ventosa, forcipe
  • parto gemellare

L’osteopatia pediatrica si avvale di una valutazione generale delle condizioni fisiche del bambino prendendo in esame non solo l’apparato scheletrico e muscolare, ma anche l’aspetto neurologico e comportamentale che lo caratterizza. Trattandosi di una terapia non violenta, priva di effetti collaterali e per nulla invasiva, viene generalmente ben tollerata dai piccoli pazienti che sembrano quasi accettarla piacevolmente come una forma di cura alternativa. Inoltre, proprio per questi motivi, può essere praticata anche su bambini molto piccoli per alleviare dolori di vario tipo, compresi i più comuni disturbi dell’età infantile, quali:

  • problemi respiratori (asma, allergie, infezioni alle vie respiratorie)
  • otiti, riniti e faringiti
  • scoliosi, problemi posturali e loro conseguenze
  • disturbi del sonno
  • disturbi dell’apparato gastro-enterico (stipsi, rigurgiti neonatali, reflusso)
  • ritardo nello sviluppo fisico e intellettuale
  • problemi urinari
  • disturbi comportamentali e difficoltà nell’apprendimento.

 

I bambini si pongono su un lettino o sul grembo dei genitori o dell’Osteopata. L’Osteopata controlla il ritmo cranio-sacrale con entrambe le mani, e praticando gentili manipolazioni, con una forza di pochi grammi, corregge le cause del dolore e della disfunzione utilizzando tecniche dolci. Alcune volte i bambini liberano le loro emozioni o piangono durante i trattamenti, ma le tecniche non fanno alcun male ai bimbi e bambini. Raramente la pressione eccede i cinque grammi (il peso di una moneta) e il lavoro è gentile.

 

Bibliografia: Osteopatia in neonatologia – Colli- Biagiotti – Sterpa Ped Med Chir. (Med. Surg. Ped), 2003, 25: 101-105

Osteopatia Pedriatica Palermo IAOM AISeRCO